Prepariamoci all’indoor

Care lettrici e cari lettori,


la stagione all’aria aperta è quasi terminata: restano ancora alcuni appuntamenti come i tiri storici,
ecc. e poi… letargo per molti.

La stagione indoor è alle porte e da quest’anno l’età minima per sparare con fucile e pistola 10m in
appoggio è stata abbassata a 46 anni: dunque può essere interessante per coloro che finora non
sparavano a 10m di cimentarsi in una nuova disciplina.
A prima vista può sembrare semplice ma basta provare per accorgersi del contrario… e per lottare
tra i migliori è molto impegnativa. Permette però a coloro che normalmente sono attivi nella bella
stagione di tenere allenati quegli elementi fondamentali come mira, scattare e restare in mira che
sono uguali in ogni disciplina e posizione. Inoltre, si potrà fare attività in compagnia.

Il Consiglio federale ha appena comunicato le nuove restrizioni a causa della pandemia: all’interno
(stiamo parlando unicamente dei poligoni indoor), si potrà continuare a fare allenamento in gruppi
stabili di al massimo 30 persone. Per noi all’aria compressa non è un problema rispettare questo
parametro. Invito però le società che organizzano le maestrie o altro durante l’inverno a fare da subito
alcune riflessioni: organizzate comunque la vostra maestria, ma chi non dovesse avere un covid-pass
valido potrebbe comunque partecipare, magari sparando il programma a casa propria (utilizzando
bollini adesivi, ecc. come capita con i match decentralizzati): è solo un’idea per permetterebbe però di
garantire comunque una partecipazione decorosa alle varie manifestazioni.

Penso che dovremo convivere con questa situazione ancora un po’, le società ed i singoli sono pertanto
invitati a trovare delle soluzioni per garantire le attività e la vita societaria “normale”. Chi trovasse
idee particolari è invitato a condividerle in modo da poterne tutti approfittare e crescere tutti assieme.
A livello federale riteniamo che con un covid-pass valido dovremmo poter riuscire ad organizzare le
varie finali nazionali. Resta aperta la questione di quanti tiratori saranno in possesso di tale pass: oggi
è difficile fare pronostici ma non ci resta che lavorare in tale direzione.

Buona lettura.

Luca Filippini
responsabile redazionale FTST



Lascia un commento

*

code