Sugli scudi La Mendrisiense

10 Luglio 2020 - 20:22
Tiro
Sugli scudi La Mendrisiense
Athos Solcà riconfermato alla guida della società di tiro.
 
Alla presenza di una cinquantina di soci, si è tenuta di recente presso il centro manifestazioni del Mercato Coperto di Mendrisio l’annuale assemblea ordinaria della società di tiro La Mendrisiense, che conta più di 190 soci attivi del mendrisiotto, ma anche del luganese. Appuntamento importante che segna l’inizio della stagione sportiva, dopo più di tre mesi di lockdown, con le rispettive misure di confinamento. Ossia il tiro ai tempi del coronavirus. La mendrisiense ha sofferto, ma ora ha lanciato la ripresa affrontando questa grossa problematica legata alla pandemia. Organizzando il poligono con dei separatori tra una postazione e l’altra, intraprendendo un importante passo verso la normalizzazione della attività sportive.

Tiro amichevole, tiro storico del San Gottardo e tiro cantonale di Appenzello esterno sono stati additati all'assemblea della Mendrisiense come risultati culminanti della passata stagione, che ha registrato anche una buona presenza sia nelle pedane sia nei giovanti tiratori.
Con queste premesse, il Presidente della Mendrisiense Athos Solcà ha prospettato le linee di maggior impegno della società: sicurezza all’interno e all’esterno del poligono, incremento dello spirito sportivo in modo che ciascuno partecipi almeno alle gare sociali, ma stimolando viepiù la competizione all’esterno all’insegna di un rinnovato senso del gruppo.

Soddisfacenti anche i rapporti delle singole sezioni della società di tiro: c’è stata una ripresa nei 300 metri, con la vittoria di sezione al tiro storico del Gottardo con 577 punti (quarta di fila), e con lo splendido argento conquistato da Sergio Rusconi nell’Olimpionica ordinanza 1 x 60 colpi con un punteggio di 561 punti su 600, rispettivamente il bronzo di Giordano Pagani nel campionato ticinese vetarani. Giordano Puricelli “deus ex machina” della mendrisiense ha giudicato ottima la stagione della sezione pistola, come pure gli altri responsabili di sezione, Robert Meier (giovani tiratori), Mauro Macchi (tiri militari), Gabriele Tela (300 metri), e Rino Turatto (PAC).

In occasione delle nomine statutarie è stato rieletto alla carica di Presidente Athos Solcà, mentre il comitato è stato confermato all’unanimità.

Archiviato dunque lo scorso anno, caratterizzato da importanti successi, la sociatà di tiri La Mendrisiense è pronta per rilanciare il tiro federale di campagna che non sarà più organizzato su un solo weekend, ma spalmato su tre sabati fra luglio e settembre, con sabato 25 luglio giorno di festa per la mendrisiense.

Per terminare Athos Solcà evoca le parole del Presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Rooswelt “ – Il non essere riusciti non è la peggior cosa nella vita, la peggior cosa è di non aver tentato – “.